La potenza della psicologia del colore nel marketing

· · | Comunicazione

Nel marketing la psicologia del colore fa da padrona perché le nostre menti sono programmate per rispondere al colore. Da che nasciamo ci vengono dati input precisi da differenti fonti, basti pensare al più comune e banale semaforo (rosso e arancione ci si ferma, verde si può andare).

La ricerca demografica sul colore mostra perché è importante e come gioca un ruolo fondamentale in tutte le nostre esperienze visive.
Il colore è un elemento fondamentale del codice visivo che ci aiuta nella comprensione della realtà, fa parte del DNA di tutti gli esseri viventi e ne veicola umore e stati d’animo fornendoci informazioni che agiscono sul nostro sistema nervoso, influenzando quelle che sono percezione, giudizio e sensazione. Pensate ad esempio a quello che avviene quotidianamente, quando incontriamo una persona vestita tutta di nero, capelli neri, trucco forte e scuso, immediatamente siamo invasi da una sensazione negativa, fastidiosa, di non tranquillità; diverso invece, quando ci imbattiamo in una persona dalle tonalità chiare coi vestiti color pastello, un trucco dalle tinte tenui.

Vi avevo già accennato qualcosa sull’utilizzo della psicologia del colore nel post sulla creazione dei marchi 10 Tips & Tricks per progettare un marchio perfetto (sulla carta)

Detto questo ecco il motivo per cui anche nel marketing l’utilizzo del colore ha acquisito un ruolo fondamentale, influenzano l’uso del colore per la creazione di un brand.

A tal proposito, vi siete mai chiesti come mai le corsie dei supermercati hanno tutte una predominanza di colore per settore, colori freddi per i detersivi o l’igiene e colori caldi per le zone con alimenti? Nulla è messo lì a caso. Tutto è minuziosamente studiato per catturare l’attenzione del cliente.

Infatti, il 92,6% dei consumatori dichiara essere il colore l’elemento principale che veicola il proprio acquisto, mentre solo il 5,6% ha detto che la sensazione fisica attraverso il senso del tatto è più importante. Udito e olfatto attirano solo lo 0,9%.

Quindi esiste una psicologia del colore, un linguaggio tutto suo che se opportunamente utilizzato può contribuire a decretare il successo o il fallimento di un brand.

Ma quali sono i colori di cui tanto sto parlando?

Colori primari e colori secondari

Per chi non lo sapesse i colori da cui tutto ha inizio sono 3, vale a dire i colori primari, rosso, giallo, blu. che uniti e miscelati a coppie tra loro generano i colori secondari: arancione, verde, viola. Mentre la somma di tutti e tre i primari crea il nero
Rosso + Giallo = Arancione
Giallo + Blu = Verde
Blu + Rosso = Viola
Rosso + Giallo + Blu = Nero

Riconosciuti quali sono questi fantomatici colori nella loro forma base, da cui poi nascono tutte le gradazioni e sfumature possibili, vediamo in che modo l’identità cromatica influenza il successo di un brand.

Psicologia del colore nel Marketing

I colori:
• Richiamano l’attenzione
• Comunicano informazioni
• Creano identità durevolì
• Scelti per la loro influenza emotiva.

Psicologia del colore Bianco nel Marketing

Il colore bianco, colore non colore, evoca:

* freschezza, senso di pulito > settore domestico
* speranza, bontà, luce, purezza > settore religioso
* senso di pulito, sterilità > settore medicale
* semplicità (d’uso) > settore tecnologico
* verità > settore giuridico
* verginità e pudore > settore nuziale
* minimalismo, perfezione > settore design
* innocenza > settore funerario

Psicologia del colore Giallo

Il colore giallo, colore della luce solare, evoca:

* energia, gioia, allegro > settore dell’infanzia
* intelletto > settore della cultura
* attenzione, avviso [giallo + nero=pericolo] [bandiera gialla in spiaggia= obbligo di chiusura degli ombrelloni per forti raffiche di vento] > settore segnaletico

Il giallo opaco (slavato)

* slealtà, infedeltà, tradimento > settore investigativo
* malattie [bandiera gialla sulle navi= epidemie a bordo] > settore segnaletico

Psicologia del colore Arancio

Il colore arancio, nato dall’unione del rosso + giallo, evoca:

* allegria, socialità, creatività > settore articoli per giovani
* fiducia > settore Bancario
* salute, vitalità > settore cibi e bevande energetiche
* vantaggio, creatività, rinnovamento, dinamicità > settore politico

Nel web è il colore del risparmio e può servire per:

* Call to Action
* Bottoni di Conversione
* Box Offerta
* Link alle Pagine Prezzi

Psicologia del colore Rosso

Il colore rosso, il colore del fuoco, evoca:

* eccitazione, passione, audace. amore > settore dell’eros, amore
* urgenza > settore medicale
* pericolo, sicurezza > settore segnaletica, elettronica
* audace, coraggio > settore prodotti per giovani
* dinamico, stimolazione > settore cibi e bevande

Rosso + arancione o rosso + verde > settore della ristorazione fast food o take away.

Psicologia del colore Rosa

Il colore rosa, il colore dell’infanzia, evoca:

* Tenerezza, morbidezza, affettuosità > settore dell’infanzia
* femminile, bellezza, amicizia, sensibilità > settore prodotti femminili
* amore, felicità > settore nuziale
* dolce > settore dolciario

Psicologia del colore Viola

Il colore viola, nato dall’unione del rosso + blu, evoca:

* creatività, fantasia, magia > settore comunicazione e infanzia
* saggezza, spiritualità > settore ecclesiastico
* magia, spiritualità, dignità, mistero, visione > settore ludico
* moda, vanità, successo, lusso > settore fashion e cosmesi (profumi)

Psicologia del colore Blu
Il colore blu, tra i colori più utilizzati dalle imprese, evoca:

* fiducia, affidabile, stabilità, integrità, produttività, forza, calma, potenza, intelligente, fiducia, simpatia, armonia > settore industriale, sanitario, farmaceutico
* acqua > settore benessere e tutte quelle aziende che hanno l’acqua come elemento principale
* comunicazione > settore marketing, tecnologia, web

Psicologia del colore Azzurro

Il colore azzurro, simboleggiante il cambiamento, evoca:

* innocenza, morbidezza, tranquillità, comprensione > settore dell’infanzia
* cura, salute > settore medicale e sanitario
* pacatezza, sonnolenza > settore estetico e medicale
* creatività, comunicazione > settore marketing, tecnologia, web

Psicologia del colore Verde

Il colore verde, simboleggiante la natura, evoca:
* tranquillità, sicurezza, pace, speranza > settore Consulenze
* salute, vita, fertilità, guarigione > settore farmaceutico e medicale
* crescita, ambiente, naturale > settore legato alla natura
* equilibrio, speranza, relax > settori benessere
* soldi, abbondanza, avidità > settore finanziario, bancario

Il verde fosforescente viene associato al mondo virtuale quindi adatto per settori che trattano articoli per giovani

Visto l’elenco dei principali colori e della potenza che può avere il colore sulla psicologia, lo strumento più potente nel branding è il colore che può trasformare un marchio/logo nell’esperienza emotiva aspirazionale per il target a cui è rivolto.

Se volete contribuire alla ricerca demografica sul colore, potete rispondere alle domande su Color Matters Research compilando i vari questionari.
E tu, pensi di essere condizionato dal colore, lasciami un tuo commento così ne possiamo discutere :)

Psicologia-del-colore-marketing-infographic-vanessa-vidale


13 Comments

Colore Bianco: significato e uso in grafica - Dielle Web e Grafica says:

08/09/2016 at 19:14

[…] il colore di un logo? Come scegliere i colori giusti nella realizzazione di un progetto grafico L’importanza della Psicologia del colore nel Marketing L’uso del Bianco nella grafica e nel Web […]

Reply

I nostri consigli per la creazione di immagini per i social network says:

24/01/2017 at 6:36

[…] colori per le grafiche devono essere in linea con i colori del vostro brand fornendo un’immagine coordinata con la vostra brand […]

Reply

Antonio says:

28/02/2017 at 18:58

Quali colori per il commercio internazionale?

Reply

Vanessa Vidale says:

28/02/2017 at 20:19

Ciao Antonio, se mi dai qualche informazione in più posso darti delle indicazioni. Il commercio di cosa? È la categoria merceologica che “detta” il colore :) Attendo tue

Reply

isabella says:

09/02/2018 at 13:52

sto per incamminarmi nel fast food, take away un po’ diverso, ma vorrei bandire il giallo rosso e arancio. Consigli?

Reply

Vanessa Vidale says:

12/02/2018 at 14:59

Ciao Isabella, diciamo che dare una valutazione di colore su così poche informazioni è davvero complicato. Dipende molto dalla tipologia di fastfood. Puoi dirmi di più?

Reply

luca says:

23/05/2018 at 11:22

buongiorno, devo creare una landing page per vendere un videocorso per smettere di fumare. Quali colori ti sentiresti di consigliare?

Reply

Vanessa Vidale says:

23/05/2018 at 17:49

Ciao Luca, sicuramente i colori che riguardano la sfera della salute e del benessere. Il tutto in linea con il posizionamento scelto :)

Reply

Come guadagnare con un blog e smettere di lavorare da dipendente says:

13/06/2018 at 21:46

[…] ulteriori informazioni, consulta l’eccellente guida di Vanessa Vidale, sull’importanza della psicologia del colore nel […]

Reply

SABRINA says:

05/10/2018 at 10:34

Buongiorno e complimenti per l´articolo! per il sito di una cantina vinicola che colori consiglierebbe? Grazie

Reply

Vanessa Vidale says:

05/10/2018 at 11:23

Sabrina buongiorno, sono felice che tu abbia trovato l’articolo interessante.
Per poter effettuare una valutazione di quale sia il colore più adatto dovremmo comprendere altri fattori quali, target, messaggio, filosofia. Inoltre per il settore vitivinicolo, come sarà meglio di me, spesso alle spalle ci sono generazioni e ci si porta dietro un marchio del casato. Diciamo che il settore in questione abbraccia molte eccezioni. Se vuoi possiamo sentirci direttamente per capire come potrei esserti utile in modo più costruttivo. :)

Reply

Monica says:

13/10/2018 at 15:57

Sto aprendo un colorificio…con pittura e belle arti decoupage e articoli per pulizia casa ..che colori posso usare per vendere di piu

Reply

lorena says:

25/10/2018 at 10:03

molto brava, grazie per l’informazione, complimenti.

Reply

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.